io, su fotoreportando (parte 1)

parlando un pò di me. su questo nuovo blog. in lingua italiana non è che ci sia molto, avendo privilegiato, in questi anni, la lingua inglese.

alexcoghe10nasco, inconsapevole fotografo, a 10 anni, con una ‘macchinetta fotografica’, così le chiamavamo all’epoca, chiamata fujica, guarda un pò, una point & shoot della fujifilm. stavo a fotografare senza conoscere, istintivo, durante quelle gitarelle che ci facevano fare con la scuola. prima ancora avevo iniziato a scrivere: intendo non il mero atto di scrivere, ma creare con la scrittura. e leggevo, leggevo molto. ricordo che a 8 anni mi andai a comprare i miei primi due libri che offrivano insieme in una di quelle pubblicazioni periodiche, ricorrenti, da edicola. erano ‘il fu mattia pascal’ di pirandello e ‘il vecchio e il mare’ di hernest hemingway.

avevo iniziato a fotografare e ricordo ancora il senso di potere che mi offriva il tenere una macchina fotografica in mano. mi faceva sentire bene. mi sentivo importante. ricordo che sempre in edicola mi feci comprare da papà i primi due fascicoli del corso di fotografia kodak, edito dalla deagostini di novara. si, quelli degli atlanti. fotografavo, senza sapere come e cosa. fotografavo le vedute e gli scorci dei paesini che visitavo, forse a volte includevo persone, ma senza una vera e propria dedicazione. fotografavo, tutto istinto e entusiasmo. e poi con papà andavamo a far sviluppare il rullino da foto coco, l’unico studio fotografico di vitinia, la borgata di periferia sulla roma lido dove ho abitato fino ai 35 anni.

riguardando al passato comprendo come il mio modo di vivere la fotografia sia diverso da molti fotografi. per me la fotografia è sempre stata essenzialmente riconoscere un momento buono da fotografare, e quindi scattare.

ricordo che nei miei sogni di ragazzo, vedevo la vita di un fotografo come quella di un avventuriero, con le valigie pronte, quindi sempre in viaggio. oggi quei ricordi sono piccoli flash nella mia memoria, ma a cui accedo a volte, cullandomi in una consapevolezza che quel lavoro ho poi finito per farlo davvero.

io, poi, per dirla tutta, ho sempre sognato anche di essere scrittore, e l’ho fatto ( e lo faccio) per tanto tempo. ricordo che la mia materia prediletta era l’italiano. e ricordo che ho sempre vissuto la matematica con insofferenza. riuscivo, a tozzi e bocconi, a raggiungere la sufficienza nelle materie del fare di conto, ma era più una scelta di coscienza che reale incomprensione. ricordo solo che alle superiori presi interesse per la fisica. frequentavo il tecnico industriale e mi interessava. alle medie mio padre mi fece prendere alcune lezioni di ripetizione di matematica che mi servirono tantissimo con la fisica. nel programma del tecnico industriale la fisica si presentava a me come una sequenza di formule con incognite: bastava rovesciare la formula per arrivare alla soluzione. mi pareva facile.

ma, tanto, poi l’italiano rimaneva la mia materia. avevo una professoressa, ricordo, alle superiori. ci fece acquistare un testo fuori dai libri del programma didattico. era un libro contenente testi che erano risorse, comprensive di statistiche, da consultare per scrivere i nostri temi. in pratica, con quel testo, imparai come utilizzare le fonti per scrivere articoli. non mi stancherò mai di essere grato a quel raro esempio di professoressa, non accademica, che faceva la sua professione con assoluto e sincero amore.

‘avresti dovuto prendere il liceo classico’ mi dice sempre mio padre. anche recentemente quando sono stato in  italia. ha ragione. ma poi, mi dico, che uno scrittore e un fotografo è essenzialmente quello che sono le sue esperienze di vita più che quelle di studio. perchè entrambi devono saper raccontare. e questo lo puoi fare solo vivendo davvero.

questa prima parte termina qui. c’è ancora un pò da raccontare. a presto su questo blog.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...