l’artigiano e l’artista

com’è cambiata l’idea che si ha della professione di fotografo!

come qualcuno saprà io vivo in messico, adesso, ma sono nato e cresciuto a vitinia, una periferia che si incontra lungo la ferrovia roma-lido, si proprio il trenino che porta al mare.

vitinia è sempre stato un luogo a parte. pensate che noi diciamo “andare a roma” quando vogliamo intendere andare al centro, proprio come se abitassimo in provincia. e poi, vitinia, è pressochè sconosciuta, da chi non ci ha a che fare per qualche vincolo di parentela. non è un luogo in cui ti fermi per andare a comprare qualcosa. ci sono negozi, in particolare concentrati nelle due vie di scorrimento principale, ovvero via sarsina e via sant’arcangelo di romagna. eh, già, perchè tutte le vie di vitinia sono dedicate a famosi borghi dell’emilia romagna: bagnocavallo, minerbio, casola valsenio, pianoro, bondeno, frassinoro, ecc. e a vederla bene, vitinia, è rimasta un pò paesino, con la sua chiesetta, che al tempo della sua costruzione spiccava per la sua modernità, le casette, generalmente basse, la vita del meriggio in cui i più giovani e i più anziani si incontrano nelle rispettive comitive. il baretto con le stesse facce di sempre. e si, potrebbe ricordare proprio uno di quei paesini romagnoli, con l’osteria e la sede di partito, le chiacchiere del lunedì dopo il campionato di calcio…io l’ho abbandonata vitinia, ma lì vivono ancora i miei, e quando posso torno, e mi piace ancora. fa parte di me.

a vitinia c’erano due fotografi. foto bertolaso e foto coco. quest’ultimo arrivò prima. l’altro era già più moderno. per quanto poteva essere moderno uno studio fotografico di paese. i fotografi in posti del genere facevano un pò tutto, e la loro figura era conosciuta da tutti: loro ti facevano la foto per la carta d’identità, la prima comunione e, forse, anche il matrimonio. è con quella idea di fotografo là che son cresciuto: il fotografo artigiano. eh, si, poi, per carità, vedevo anche l’aspetto romantico e sognato di un fotografo avventuriero, quello che prendeva di continuo l’aereo, carico di borse con  le sue macchine fotografiche e lenti…però per me, era soprattutto l’idea di quel fotografo che mi sviluppava le foto, quello di bottega, il mestierante con una profonda conoscenza sulla fotografia: l’artigiano, insomma.

l’idea del fotografo artista è venuta dopo. probabilmente già in tempi di digitale, con tutti quei professoroni da forum. che disquisivano, senza veramente conoscerli, di henri cartier-bresson e di robert doisneau. a me, sinceramente, più che le mostre e certi classismi della fotografia, mi ha sempre interessato di più il fare.

qualcuno quando pensa all’artigiano, rispetto all’artista, pensa a qualcosa di minoritario. per me non è assolutamente così. in una mia precedente vita professionale sono stato anche artigiano. del cuoio. e sono convinto che certe creazioni artistiche siano arte, anche se non l’arte che tutti riconoscono essere. ma del resto, sia nella fotografia che nel cinema io ho sempre apprezzato di più chi ha un approccio più da artigiano che da artista. l’artigiano si concentra su quello che deve fare, e lo porta avanti, senza stare tanto a pensare di fare arte. ecco, questo è l’atteggiamento che sento più vicino al mio essere. non mi interessa proprio stare a pensare di fare arte. mi sembrerebbe proprio un ragionare da stronzo. e, forse, è proprio questo che mi fa detestare certi atteggiamenti di alcuni altezzosi borghesi della fotografia.

a vitinia c’erano due fotografi. oggi non ci sono più. i tempi sono cambiati. non c’è più molto spazio per gli artigiani della fotografia. sono tutti artisti. c’è già una generazione almeno che neanche sa che esisteva questa, per me mitica, figura. oggi ti fai le foto dei documenti alle macchinette. fredde, algide, marziali nei risultati prodotti. le comunioni, i matrimoni li fanno i fotografi. li trovi su internet. li trovi ovunque. sono tanti, e l’offerta è varia. trovi quello che ti fa tutto compreso a 300 euro e quello che te ne chiede 10.000 di euro.

a vitinia c’erano due fotografi.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...