Quando al fotografo lo transenni

17630101_10211227469474569_1557233157489459910_n

In realtà no, non comprendiamo. E questo perchè pretendete la garanzia della disponibilità, ovviamente gratuita, di tutti gli scatti per le eventuali iniziative istituzionali. A parte che questo fa il paio con quel demente bando del Comune di Firenze, poi rimosso a furor di popolo.

Ecco, vedete, cari confratelli, io anno scorso vi ho fotografato:

http://www.alexcoghe.com/processione-pieta-molfetta/

e vorrei ricordarvi alcune cose:

  • oltre agli amatori c’è chi fotografa per professione, e le foto di eventi pubblici le può vendere, suo diritto, anche in esclusiva a testate e agenzie giornalistiche;
  • trattasi di un evento pubblico: per quante transenne possiate mettere parliamo sempre di un luogo pubblico;

è proprio l’idea di non pagare gli scatti che non sta bene. Voi state pretendendo un diritto all’immagine che, di fatto, non ha ragion d’essere in un evento di questo tipo, dovuto al fatto che si tratta di un evento culturale che si svolge in luogo pubblico, e per inciso, il diritto di cronaca è inalienabile a qualsiasi cittadino.

Pertanto il vostro comunicato mostra solo molta ignoranza sul mondo della fotografia e del diritto a fotografare. Una cosa che, purtroppo, non riguarda solo voi, ma che è diffusa, soprattutto nel mondo “istituzionale”.

***EDIT***

Una precisazione si impone, dal momento che anche qualche “fotografo” in odor di santitá o almeno papalino, mostra di avere le idee abbastanza confuse. Il diritto di cronaca o diritto d’informare, é diritto a pubblicare tutto ciò che è collegato a fatti e avvenimenti di interesse pubblico o che accadono in pubblico. Parliamo di un diritto che fa parte della libertá di manifestazione del pensiero di ogni individuo,  un diritto riconosciuto negli ordinamenti democratici.

La funzione della cronaca è raccogliere le informazioni di pubblico interesse e diffonderle alla collettività. Il diritto di cronaca é valido per ogni individuo (anche non iscritto all’albo dei giornalisti) e permette di descrivere un avvenimento, o un evento di pubblico interesse, attraverso qualsiasi mezzo di diffusione.

Art. 21 della Costituzione Italiana:

  • Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.
  • La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.
  • Si può procedere a sequestro soltanto per atto motivato dell’autorità giudiziaria nel caso di delitti, per i quali la legge sulla stampa espressamente lo autorizzi, o nel caso di violazione delle norme che la legge stessa prescriva per l’indicazione dei responsabili.
  • In tali casi, quando vi sia assoluta urgenza e non sia possibile il tempestivo intervento dell’autorità giudiziaria, il sequestro della stampa periodica può essere eseguito da ufficiali di polizia giudiziaria, che devono immediatamente, e non mai oltre ventiquattro ore, fare denunzia all’autorità giudiziaria. Se questa non lo convalida nelle ventiquattro ore successive, il sequestro s’intende revocato e privo di ogni effetto.
  • La legge può stabilire, con norme di carattere generale, che siano resi noti i mezzi di finanziamento della stampa periodica.
  • Sono vietate le pubblicazioni a stampa, gli spettacoli e tutte le altre manifestazioni contrarie al buon costume. La legge stabilisce provvedimenti adeguati a prevenire e a reprimere le violazioni.

Questa é una risposta per chi afferma che un luogo in cui é stato chiesto permesso di manifestazione, anche se pubblico, sarebbe come un luogo privato. Sciocchezza.

Il punto poi non sono per me neanche le transenne, ma come scritto chiaramente nell’articolo, nell’assurda pretesa di ottenere foto e quindi lavoro gratis dei fotografi, in virtú di una pretesa ridicola: ti faccio accedere, ma concedi il diritto a utilizzare le tue foto gratuitamente.

Non date retta a questi pagliacci che vogliono fare i furbi: che tu sia fotografo professionista o amatore, hai diritto a fotografare e vendere le tue foto a chi vuoi tu, a Reuters, Getty Images, o il giornalino del Paese. E puoi farlo in esclusiva. Decidi tu, anche se concedere o meno le immagini a chi ti ha dato un passe di accesso.

 

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...