Ma davvero ne abbiamo bisogno?

Riparte il talent show della fotografia: quel master of photography di cui su questo spazio ho già scritto. E il fatto che abbiano deciso di riproporlo è la peggior notizia, a mio parere.

Il talent verrà visto, esattamente come è stato visto anno scorso, altrimenti a Sky non avrebbero mai pensato di riproporlo. Non ci pare affatto un mistero il suo successo.

Anno scorso ho visto solo la prima puntata e mi è bastata. La Fotografia è davvero distante da quella roba, a meno che non intendiate quelle cose che propongono molte scuole di fotografia da cui escono certi imbalsamati…in quel caso è molto vicina allo stesso approccio, alla stessa filosofia da nerds in cui molti si vivono il fare foto.

Mi spiace vedere che in mezzo a loro ci sia anche qualcuno che ha inviato una selezione di immagini per la mia rivista. Resta il fatto che questo programma per me rappresenta solo quello che è oggi diventata la fotografia. La fotografia ridotta a talent show è per i tanti che si vivono la fotografia come una competizione con gli altri, quando dovrebbe essere intima ricerca, un processo che matura dentro di noi e che solo alla fine offriamo ad un pubblico. Critico l’idea che si ha della fotografia, che tutti possano fare tutto basta che hanno una fotocamera e che quindi si passi da un genere all’altro attraverso idioti, frettolosi, assignments.

La prima puntata dell’anno scorso mi è bastata e avanzata per capire di che roba avevamo davanti: fotografi che si aggiustavano mediante l’uso di attori in  strada per fare delle foto davvero scarse, signorine che si pensano artiste che facevano uno scempio di immagine e pensavano di ritagliarla perchè la foto era in realtà una vera merda. E, magari, facevano pure le offese di fronte ad una minima, gentilissima critica. Mezze glorie del selfie (un primato celebrato solo sul web e su tv costose a pagamento) che pensano che mettere se stesse al centro dell’immagine sia qualcosa che possa interessarci davvero.

Ritorna un talent show imbarazzante, noioso, distante dalla vera fotografia. Perchè invece di fare questo non si pensa ad un bel format in cui vengono presentati i fotografi di oggi? Perchè non si fa della vera investigazione sui nuovi narratori visuali? Non c’è la volontà, ma soprattutto, la capacità. La voglia è solo quella di dare in pasto ad un pubblico che dice di non vedere il Grande Fratello e L’Isola dei Famosi (dovremmo credergli?) e poi si sfrega le mani al pensiero di vedere un’altra puntata di questa roba qua.

Ma la miglior risposta è attraverso una domanda. Vi immaginate cosa penserebbe Mario Dondero di questo scempio? Mi scuso se tiro fuori in ballo lui, ma è per far capire a chi è familiare con la vita e le idee di un grande fotografo Italiano, la differenza tra la Fotografia e questa fotografia del like e della scorciatoia facile per diventar famosi.

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...