Don’t take a picture of me!

Si, il primo titolo in Inglese per questo blog. E’ riferito alla frase che mi ha gridato dietro una ragazza, credo americana, stamattina a Via del Corso. Che fa il paio con un altro episodio avvenuto a Roma durante questi primi giorni di viaggio. E che aggiungo alla collezione, anche se il migliore resta quello del pretino tedesco dell’anno scorso, che si trovava in dolce compagnia e che non ha gradito attenzioni fotografiche, peraltro non specificatamente rivolte a lui fino a che non ha deciso di seguirmi e alzare il ditino indice ammonitore.

Ma questo articolo è un pò dedicato a tutti voi, che pensate che essere fotografati in strada sia una sorta di reato, o peggio ancora un’aggressione fisica.

Hey, psss, ho una notizia per voi: di solito i violenti siete voi, che partite incazzati e a volte finite anche peggio. Che se vi fanno una foto, e pensate anche di alzare il dito indice, o addirittura alzare le mani e picchiare il fotografo. Il reato, l’unico reato lo state facendo voi, perchè indovinate un pò? Io per strada posso fare tutte le foto che voglio. Perchè siete in un luogo pubblico e la vostra privacy del cazzo non conta niente. Perchè se avete la coscienza sporca e avete paura che noi vi pubblichiamo insieme alla vostra o al vostro amante, il problema è solo vostro. Siate più discreti, magari. Perchè a Via del Corso o in qualunque altre corso del mondo, siete in pubblico. Perchè ci sono mila videocamere che vi stanno facendo il grande fratello della vostra passeggiata coatta.

Ed è anche tutta sbagliata la vostra pretesa, soprattutto, perchè su internet ci raccontate anche di quando andate al bagno. E qualcuno si sente anche in dovere di dirci se ha avuto difficoltà nell’espletare i propri bisogni fisiologici.

Però la minaccia per voi è un fotografo che fa una foto, e di cui non si sa neanche se il soggetto eravate voi.

Ad esempio stamattina, questa ragazza con maglia fantasia contenente pappagallini. Le ho fatto una foto davanti a poliziotti. Ma si è sentita in dovere di urlarmi

Don’t take a picture of me!

Perchè non ha chiamato la pula? Mi sarebbe piaciuto tanto. Avrei spiegato che è mio diritto fotografare pappagalli, ippopotami e balene se voglio. O forse le avrei detto che io n on ho fotografato lei e che invece si è messa in mezzo alla mia fotografia, di fatto, rovinandomela. Che facciamo, concilia, signorina?

OK, è un articolo ironico, sprezzante e pure un pò incazzato. Anche perchè di recente ho letto di una “fotografa” che ha detto testualmente che se le fanno foto sul bus, lei si incazza. La “fotografa” ovviamente non è una vera fotografa. Probabilmente neanche mezza fotografa. Ma ce ne sono tanti a pensarla così, perfino nel nostro mondo.

Adesso ve la dico io una cosa: avere pretesa che noi non vi facciamo foto è un assurdo che appartiene a questa società triste, sospettosa, perennemente incazzata di oggi. Su facebook spiattellano vizi e virtù, ci raccontano cose di una noia mortale, postano selfies di loro al cesso, ma poi temono una foto di un fotografo, magari l’unica foto decente mai fatta a loro in una vita intera.  Perchè si, in effetti, ci sono ragazze che mi pagano per essere fotografate…e la citazione blowuppiana ci sta. Ci sta perchè mi va. Come mi va di fare foto, un diritto sancito dalla costituzione, un diritto riconosciuto nella maggior parte dei paesi che si dicono democratici.

 

 

Annunci

3 Comments

  1. Mitico ! Sono troppo d’accordo !
    Girando in Europa, posso dire che è un problema soprattutto italiano, anzi, italiota…
    Anche a NY zero problemi, mentre qui subito rompono il cazzo con la legge sulla Privacy non sapendo nemmeno cosa dice…
    Max

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...