Diario Italiano: giorno 22

Oggi ho appreso qualcosa… sono tornato a vivere le vite di altri. Succede ogni volta che fotografo. E non è pazzia.  Vivo tutte le vite che voglio senza essere visto, scegliendole. Passo ore a catturarle, da moderno vampiro.

Si possono costruire cattedrali con la fantasia. Vivo altre vite in maniera rapida, istintiva, coraggiosa. Le vivo e poi le sputo fuori.

Ho viaggiato per strada, errando per vie già battute. 

Ho camminato veloce nel perimetro intorno al Vaticano, non ci  sono entrato. L’ho volutamente ignorato. Ignorato pure il Pantheon, e pure le fontane a Navona. Ero interessato ad altro.

Sono entrato e ho vissuto la vita di molti. Sono stato gabbiano, volando alto nel cielo, incrociando un mio simile, guardando sotto uno dei tanti campanili. Ho goduto l’ironia di un momento. Detestato l’occasione mancata.

Ho respirato ricordi. Bramato di un tempo e un’atmosfera. Rievocato una sensazione. Ricordato un odore. Fonte d’ispirazione di oggi è stato il luogo mille luoghi. Fotografare in libertà, senza le catene del razionale.

Estetica sintomatica. Il viaggio continua. Perchè ci sono proprio dentro.

Annunci

3 Comments

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...