Cosa aspettarvi dai miei workshops in Italia

Italia 2018. Giá tutto é organizzato per quelli che saranno i workshops Italiani che daró per il terzo anno consecutivo in Italia, forti di un interesse e paqrtecipazione crescente, forti di una formula unica, collaudata ed affinata negli anni.

Le date dei workshops che daró tra maggio e giugno sono:

PALERMO SABATO 12 MAGGIO

MILANO SABATO 26 MAGGIO

ROMA: WORKSHOPS PRIVATI (SABATO 5 MAGGIO/SABATO 19 MAGGIO/SABATO 2 GIUGNO)

CONTIAMO GIÁ SU UNA PAGINA UFFICIALE, ATTRAVERSO LA QUALE POTETE GIÁ ISCRIVERVI:

http://www.alexcoghe.com/italia-dolcevita-workshops/

Abbiamo giá diverse prenotazioni e quindi sono quasi sicuro che quest’anno non faremo molta fatica a registrare il tutto esaurito per tutte le date proposte.

In questo articolo peró voglio rispondere a coloro che spesso mi contattano per chiedermi come sará strutturato e che cosa aspettarsi con la partecipazione a queste esperienze fotografiche.

PREMESSA

Da tempo i miei workshops contano con una formula unica che ho provveduto a migliorare grazie all’esperienza pluriennale come docente di fotografia. Nel caso dei miei corsi di fotografia con riferimento alla fotografia documentaristica e alla street photography, abbiamo cancellato le lezioni in classe, proponendo invece un’esperienza direttamente in strada.

Questo abbatte i costi e la dipendenza da istituti e associazioni fotografiche, permettendomi di proporre un’esperienza fotografica reale, evitando inutili iperboli egocentriche di presentare le mie foto che chi decide di prendere un corso con me presumo dovrebbe giá conoscere, o di fissare delle slides, invece di fare la cosa che piú ama un fotografo: scattare.

Contando su libri pubblicati, é mia preoccupazione inviarli immediatamente dopo al pagamento della quota d’iscrizione, per avere tempo di studiarli prima della giornata dell’evento.

IL GIORNO DELL’EVENTO

La giornata inizia con una presentazione del workshop, magari davanti ad un bel caffé e ha forma di colloquio con i fotografi partecipanti, in cui tutti avranno possibilitá di presentarsi. Questo crea giá un’atmosfera di amicizia che sará propedeutica all’esperienza positiva per tutti durante l’evento. Sono testimone di quanto importante sia un clima sereno e collaborativo tra i partecipanti, tenendo in considerazione che nei miei workshops, oltre agli obiettivi personali, stiamo lavorando tutti ad un progetto comune, che nel caso dei workshops italiani si traduce nella realizzazione di immagini che saranno successivamente selezionate per il libro elettronico ITALIA DOLCE VITA.

Chi crede che i miei workshops essendo proposti direttamente in strada siano solo pratici si sbaglia. Durante tutto il workshop io offro consigli e condivido osservazioni tecniche con tutti i partecipanti. Importante sottolineare che lavorare con gruppi non eccessivamente grandi mi permette un’attenzione personalizzata con ogni fotografo. I miei workshops tengono conto del fatto, ovvio, che siano dedicati ad un tipo di fotografia emotiva e istintiva, quindi mai rigidi nella loro struttura e sempre pronti a recepire gli umori e le sensazioni della strada, dei luoghi dove staremo lavorando, e questo cambia di giorno in giorno e da cittá a cittá.

Generalmente peró durante il workshop ci sono fasi in cui io lascio liberi i ragazzi di fotografare per conto loro, e l’occasione é spesso rappresentata dalle piazze dove é anche piú semplice stabilire un punto di ritrovo. Ogni mio workshop prevede delle fasi di revisione del lavoro svolto, pertanto io analizzo, offrendo di fatto una prima lettura, le immagini attraverso l’LCD della fotocamera. Nel caso di fotografi che utilizzano solo analogico, chiaramente questa parte verrá delegata tutta alla successiva lettura di portfolio, inclusa nel pacchetto.

DOPO IL WORKSHOP

Non considero la fine vera del workshop il giorno dell’evento, anche se consegno a tutti i partecipanti quel giorno il diploma e un piccolo omaggio. Infatti invito tutti i miei allievi ad inviarmi una selezioni di 15/20 immagini della giornata. La lettura di portfolio coincide con l’inizio del programma mentoring e chi é stato mio allievo lo sa bene. Io non sparisco perché c’é un lavoro e un impegno da portare avanti. Attraverso l’ingresso nel programma mentoring, automatico per tutti coloro che si iscrivono ai miei workshops, io offro una consulenza garantita per sempre in cui attraverso un vero e proprio servizio di assessoria seguo ogni fotografo nel suo percorso di formazione e crescita professionale. Capita di mettere a disposizione la mia esperienza per lo sviluppo di progetti personali, per la selezione di foto da presentare ad un concorso, una mostra, un’agenzia fotografica, ecc. Non disperdere il lavoro fatto é una mia preoccupazione anche perché sono editore di due riviste elettroniche, e come é giá capitato in passato puó capitare che decida di proporre una pubblicazione a chi ha partecipato alle mie esperienze fotografiche.

PALERMO

Non vi nascondo l’emozione per offrire il mio primo workshop nel Sud Italia in una cittá bellissima come Palermo, una delle piú belle cittá al mondo per realizzare fotografia documentaristica. Palermo con i suoi scorci caratteristici, in un incontro tra Oriente e Occidente, ci permetterá di realizzare foto eccezionali per il nostro libro.

MILANO

Torno a Milano dopo il primo workshop di successo realizzato nel 2016. Con ancora nella mente e nel cuore quel magico e torrido sabato, non vedo l’ora di tornare in quella bellissima cittá, una cittá che in me evoca i magici scatti di Mario Cattaneo, di Mario De Biasi e di Uliano Lucas. Una cittá ideale per chi fa fotografia di reportage.

ROMA

Ma cosa potrei dire ancora della mia cittá? Roma é fantastica per tutti gli street photographers che qui non hanno scuse, devono tirare fuori per forza qualcosa di buono, perché Roma é unica al mondo. Nonostante qui le date non siano fisse, ma legate a chi deciderá di prendere un workshop privato con me (aperto a una o due persone massimo) ci divertiremo lavorando assieme.

CONSIDERAZIONI FINALI

Se avete giá visto la pagina ufficiale degli ITALIA DOLCE VITA WORKSHOPS avrete giá notato che il pacchetto include anche l’abbonamento annuale alla rivista THE STREET PHOTOGRAPHER NOTEBOOK del valore totale di Euro 60. Questo lo considero parte del costo totale del workshop, quest’anno proposto a 250 Euro complessive. Un prezzo che é nella media di altri proponenti e che a me permette soprattutto pagare le spese di viaggio. Pagare prima della data limite di scadenza, fissata al 31 Marzo 2018, é la richiesta per essere certi di partecipare.

Non mi resta che dirvi che non vedo l’ora. Non esistate a contattarmi per chiedermi ulteriori informazioni. A presto!

 

 

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.